COMPLIMENTI ALLE GELATERIE

Nelle gelaterie, la consegna del gelato a domicilio, come abbiamo avuto già modo di dire, non è proprio una novità, già qualcuno lo faceva direttamente o utilizzando i servizi offerti dalle società di delivery presenti da qualche anno sul mercato. Quello che forse non era prevedibile che così tante gelaterie, di fronte ai problemi generati da covid-19, gelaterieriuscissero ad avviare questa pratica in così poco tempo, evidenziando uno spirito di adattamento e una capacità imprenditoriale ammirevole. Passare da una vendita “tranquilla” nel proprio negozio, magari con tanti affezionati clienti che arrivavano spontaneamente e sceglievano i gusti preferiti esposti in bella mostra nella vetrina, ad organizzare un servizio a domicilio che gelatocomporta la messa in atto di attività che non facevano parte della routine di tutti i giorni, non è stato certo facile. Eppure, sfogliando le pagine delle gelaterie sui social e gli articoli sui giornali non si può che prendere atto dell’intraprendenza messa in atto dai gelatieri sia nella promozione, nella raccolta degli ordini e poi nella materiale consegna, attrezzandosi nel modo migliore e conveniente per far arrivare il desiderato gelato ai clienti. Complimenti davvero e una dimostrazione che il successo di anni di lavoro di molte gelaterie non è arrivato a caso! Altro esempio di capacità ed efficienza lo rileviamo ora per le vendite solo da asporto. Anche in questo caso, adattandosi alle imposizioni dei provvedimenti messi in atto per combattere la diffusione della pandemia, vediamo le gelaterie, sia in Italia che all’estero, che si sono attrezzate per rendere possibile l’operazione in tutta sicurezza, per gli operatori e per i loro clienti, con barriere di gelaterieplexiglas, delimitazioni per evitare assembramenti all’esterno, dove in ogni caso i clienti dovranno rispettare il distanziamento interpersonale, compresa la messa a disposizione di guanti, gel igienizzante cartelli informativi sulle procedure da rispettare. Anche in questo caso si è rilevata una elevata capacità di comunicazione per far giungere alla clientela il messaggio. Tutto ciò, sembra anche funzioni abbastanza bene, nel senso che – come ci dicono molti gelatieri – almeno si riesce a recuperare qualche costo fisso, ma non è più sostenibile continuare così. L’auspico è che, vista proprio la capacità dimostrata di saper lavorare in sicurezza, questa situazione venga superata e sia consentito prima possibile il ritorno alla normale vendita…. ma non è detto che l’esperienza maturata, soprattutto nel servizio a domicilio, venga del tutto abbandonata.