FESTIVAL PESARO: BIKE GELATO PROTAGONISTA

Bike Friendly Gelato protagonista al Festival del Gelato Artigianale di Pesaro, città che Legambiente ha recentemente decretato (a pari merito con Bolzano) come la più ciclabile d’Italia. Venerdì 19 maggio, durante l’incontro sul tema “Gelato e Sport” che ha caratterizzato il pomeriggio della giornata inaugurale dell’evento, sono state presentate le linee guida per la corretta preparazione di un gelato/sorbetto che tenga conto delle esigenze alimentari riferite ad una pausa durante il viaggio in bicicletta. Cosa che interessa da vicino i gruppi di cicloturisti che fanno una sosta  a metà percorso di una tappa o  coloro i quali, raggiunta una località in bici, si fermano per uno ROBERTAspuntino prima di far ritorno a casa. Il buon gelato artigianale, com’ è ormai riconosciuto da più parti, rappresenta, infatti, un alimento che si presta allo scopo in quanto non affatica la digestione e grazie alla propria composizione consente un veloce recupero e una ripartenza senza un “peso nello stomaco”. Ma quali sono gli ingredienti più appropriati per assolvere a questa funzione? Una risposta operativa è venuta dalla biologa nutrizionista, Roberta De Sanctis, consulente dei “Maestri della Gelateria Italiana” che già in occasione del Salone Internazionale della Gelateria di Rimini avevano affrontato questa tematica.  A Pesaro, oltre alla illustrazione delle specifiche “linee guida”, c’è stata anche la dimostrazione pratica di preparazione e successiva (molto apprezzata) degustazione di un gelato in linea con l’argomento in esame preparato da Renzo ONGAROOngaro, maestro gelatiere di Caorle (VE).  Premettendo che il gelato ed il sorbetto, in generale, hanno già in sé caratteristiche idonee ad uno spuntino per sportivi, la dott.ssa De Sanctis è entrata nel merito soffermandosi su alcuni aspetti salienti:  alta percentuale di acqua, che lo renda idoneo al ripristino dei liquidi persi con la sudorazione; sali minerali, soprattutto il potassio presente nel mondo vegetale, quindi, nei sorbetti a base di frutta e ortaggi; zuccheri semplici, utili per l’immediato utilizzo muscolare. Come detto, Renzo Ongaro, ha poi preparato un sorbetto  con pesche fresche, utilizzando la ricotta, con più proteine e più digeribile rispetto al latte,  uno sciroppo di zuccheri, fibre e maltodestrine, salsa di lamponi freschi utili per un recupero di sali e antiossidanti, mandorle a scaglie per i sali minerali e omega 3. La degustazione è stata preceduta da un intervento di saluto dell’assessore allo sport del Comune di Pesaro, Mila Della Dora e dall’ illustrazione del progetto “Bike Friendly Gelato” da parte del coordinatore, Paolo Garna. La mappa per individuare delle quasi 200 gelaterie (in Italia e in Europa) aderenti all’iniziativa si trova in www.bikegelato.it.

Seguici su: