GELATO: L’ITALIA NON E’ PIU’ IL PRIMO PRODUTTORE IN EUROPA?

Lo scorso anno, all’inizio dell’estate, per sottolineare il rilievo assunto dal settore gelato in Italia, molti giornali, riviste e siti web hanno diffuso ed enfatizzato la notizia che l’Italia era il primo Paese produttore di gelato in Europa. Il dato si riferiva alla classifica stilata da Eurostat , l’ufficio statistico dell’Unione europea ed era relativo all’anno 2016. In effetti, nel 2016 questa classifica ha visto primeggiare l’italia con una produzione 595 milioni di litri di Germania (515 mln), Francia (454 mln), Spagna (301 mln) e Polonia (264 mln). Alcuni ipotizzavano che nel 2017 GELATOci fosse in Italia una ulteriore crescita, stimata in oltre 660 milioni di litri. Invece è avvenuto il contrario. Dai dati diffusi da Eurostat riferiti al 2017 risulta che è stata la Germania il principale produttore di gelati nell’UE con 517 milioni di litri, seguita dall’Italia (511 milioni) e dalla Francia (466 milioni). Trend che nel periodo gennaio-dicembre 2018 – I dati sono stati diffusi il 31 luglio scorso – ha visto l’Italia retrocedere ancora di una posizione: terzo posto (435, 5 milioni di litri) dietro a Germania (primo posto con quasi 494 milioni di litri), con l’Italia  superata anche dalla Francia (450,6 milioni di litri)) … ma di questo nessuno in Italia dice niente. E, in ogni caso va sottolineato che questa statistica non riguarda il gelato artigianale bensì più in generale “Gelato e altri prodotti ghiacciati commestibili (compresi sorbetto, lecca lecca – esclusi miscele e basi per gelato)”.  Il primato dell’Italia sul gelato artigianale è difficile da battere!

gelato     GELATO ARTIGIANALE

Seguici su:
error

redazione