GIORNATA EUROPEA GELATO: RIFLESSIONI

Giornata europea del Gelato Artigianale. E’ passata anche la 6. Edizione con la conferma che l’iniziativa certificata dal Parlamento europeo nel 2012 ancora non ha raggiunto un adeguato impatto a livello di opinione pubblica. Almeno questo lo si ricava da una ricerca sui “motori” del web. Un primo evidente segnale è che nella voce “eventi” del sito www.gelato-day.it  non compare nulla. Qualcosa in più lo troviamo su facebook, nella pagina 24MarzoGelatoDay ma, di là delle gelaterie in Italia e in Europa che hanno proposto il gusto ufficiale 2018 “German Black Forest”, qualcuno collegato a qualche azione incentivate (gratis per i bambini, ecc.) le attività organizzate per celebrare veramente la ricorrenza e richiamare l’attenzione su questo significativo riconoscimento risultano essere state comunque poche (ricordiamo che le gelaterie in Europa sono decine di migliaia). Se si dovesse fare una gelato artigianaleclassifica sulla base dei riscontri trovati, ai primi posti  si collocherebbe la gelateria Strawberry Fields di Roma dove, in occasione del Gelato Day,  il titolare Geppy Sferra ha proposto una laboratorio per imparare a fare il gelato che ha anche avuto una ribalta Rai con Rainews24. Sempre dal web un grande risalto in Campania l’ha ottenuto la Gelateria Buonocore di Capri che ha deciso di destinare il 50% dell’incasso del “settore gelateria” del 24 marzo 2018, a favore dell’Associazione “Croce Azzurra di Padre Pio” di Capri, per l’acquisto di una nuova ambulanza per il trasporto gratuito dei degenti sulla terraferma. Da facebook si apprende che analoga azione è stata intrapresa da Domenico Belmonte della gelateria l’Ancora di Castellabate che ha devoluto  il 50% del ricavato della gelato artigianalegiornata alla locale parrocchia per finalità benefiche. Poi nel Veneto i giornali hanno dato spazio soprattutto alla promozione sulle piste da sci della Val di Zoldo, famosa terra di gelatieri,  con lo skipass gratuito per chi si dimostrava (scontrino) di aver consumato un gelato nel 2018. Sempre nel veneto hanno avuto un certo risalto le iniziative di Longarone Fiere con il concorso del gelato al Prosecco e il premio a ricordo id Ivano Pocchiesa conferito a Donata Panciera. Così come, sempre in questo territorio – dal quale è partita l’idea della Giornata da dedicare al Gelato Artigianale – da più parti è stata ripresa la notizia del lancio del marchio “Gelato Veneto”. Infine la Liguria dove, grazie alla Confartigianato, il Gelato Day e le gelaterie aderenti con il gusto “Foresta Nera”, è stato presentato nel corso di una apposita conferenza stampa che ha avuto grande risonanza sui medi locali. Sicuramente altre cose interessanti, come avevamo evidenziato nell’articolo di presentazione della “Giornata”, sono state organizzate in giro per l’Italia, ci scusiamo per non citarle, ma questo è ciò che, da osservatori esterni, siamo riusciti ad apprendere dal web.

Per una valutazione oggettiva del risultato di questa 6. Giornata europea del Gelato Artigianale il mondo del gelato artigianale, a nostro avviso,  dovrebbe  fare le dovute riflessioni, senza aspettare le fiere di fine anno o l’inizio del 2019. Come sottolinea Artglace in sede di presentazione della giornata non va, infatti, dimenticato che: “la Giornata Europea del Gelato Artigianale è patrimonio di tutti i gelatieri e dell’intera filiera. Ad essi l’onore e l’onere di valorizzarla nel futuro”.

 

Seguici su: