I DATI DEL GELATO INDUSTRIALE: UTILI INDICAZIONI PER I GELATIERI

In un periodo dell’anno in cui molti danno i numeri del gelato, appaiono di sicuro interesse i dati diffusi dall’ IGI – Istituto del Gelato Italiano, riferiti all’andamento della stagione 2015.  Numeri da valutare attentamente anche da parte del comparto artigiano per diversi motivi: innanzitutto per il fatto che il gelato industriale è concorrente diretto di quello artigianale, ma non solo. Se come molti osservatori affermano, il mercato italiano del gelato è suddiviso, grosso modo, a  metà tra prodotto artigianale e industriale, è chiaro che si possono trarre utili indicazioni e raffronti. Inoltre, trattandosi di un comparto con un numero limitato di (grandi) aziende, il monitoraggio dei dati è sicuramente più agevole e attendibile.

In primo luogo colpisce un’affermazione: dopo due-tre anni di cali di vendite, il consumo di gelato industriale torCORNETTOna a crescere con un incremento del 6,4% e 200 mila porzioni in più rispetto all’anno precedente.  Chi diffonde dati sul gelato artigianale anche negli anni scorsi, sia pur colpiti da crisi economica e stagioni non sempre favorevoli, ha sempre parlato di crescita …. era proprio vero?

Altra tendenza rilevata dall’ IGI che merita l’attenzione del mondo artigiano è l’ abitudine al consumo che lega il rito del gelato alla tranquillità della propria casa. Se, infatti, il canale “fuori casa”, ha dimostrato di tenere bene, il canale “in casa” ha registrato un andamento brillante: si parla di +8,5% rispetto al 2014.  Se è così anche le gelaterie artigianali devono dedicare grande attenzione non solo a coni e coppette ma anche alla vaschette da portare a casa! I trend di vendita dei singoli segmenti vedono, infatti, vaschette (+9,1%), multipack (+5,2%), torte e tranci (+4,2%), impulso (+2,8%)”.

Infine il dato sui  consumi pro-capite, dove i numeri che vengono comunicati sono da anni  i più disparati: dalle rilevazioni dell’Istituto del Gelato Italiano risulta anche in questo caso una ripresa che porta il consumo pro-capite a  4 Kg di gelato industriale. Molti parlano di 6, 8 o addirittura 12 Kg solo di gelato artigianale …..

Seguici su: