NEUSS (GERMANIA): GELATIERI ITALIANI IN MOSTRA

clemens museumIl Clemens Sels Museum di Neuss, in Germania, dal 25 giugno al 17 settembre ospita  una mostra dedicata alle vicende storiche dei gelatieri italiani nella regione del Basso Reno. Una storia iniziata nei primi anni del 1900 tra Colonia e Cleves dai gelatieri Cadorini e Zoldani le cui botteghe, come viene riportato in www.neuss.de, “nel 1950 erano già parte integrante del paesaggio urbano”. L’apertura della mostra è avvenuta lo scorso 25 giugno con l’intervento del  Direttore del museo Dr. Uta Husmeier-Schirlitz e del curatore Dr. Carl Pause.  Hanno partecipato anche Dario Olivier, Presidente Uniteis, Aduo Vio, esponente dell’ Associazione Bellunesi nel mondo, nonché Claudia Zampolli, in rappresentanza della Gelateria Zampolli, fondata nel 1936 a Neuss  da Ernesto Zampolli, che proveniva da una famiglia di piccoli agricoltori e artigiani di Pralongo (Valle di Zoldo). Questa iniziativa è un segnale importante di come i gelatieri italiani in Germania abbiano saputo ritagliarsi uno spazio ben preciso, non soltanto sul piano economico, ma anche storico e sociale. La mostra e corredata da un interessante opuscolo illustrativo dove attraverso ricerche, foto e documenti storici vengono tratteggiati  gli aspetti che hanno caratterizzato la storia dei gelatieri italiani in Germania, con approfondimenti geografici e socioeconomici delle vallate dolomitiche di provenienza, l’evoluzione delle attrezzature e della macchine usate in gelateria nonché un quadro sui trend attuali del mercato del gelato artigianale in Germania. Vengono anche illustrate le vicende  diverse gelaterie che hanno fatto la storia del gelato nella  regione. Naturalmente i testi sono in lingua tedesca …. Un auspicio: non sarebbe male una ristampa in italiano per far capire bene anche da noi il valore e il grande rilievo assunto dall’emigrazione dei gelatieri italiani in Germania.

Seguici su: