USA: LUGLIO E’ IL MESE NAZIONALE DEL GELATO

Negli USA Luglio è il Mese Nazionale del Gelato mentre la terza domenica del mese è la Giornata Nazionale del Gelato. Anche ice creamqust’anno, nonostante il Covid, il mese del gelato viene celebrato con diversi eventi tra i quali la National Creative Ice Cream Flavours Day , il National Peach Ice Cream Day , il National Vanilla Ice Cream Day . Gli americani sono grandi consumatori di gelato, le rilevazione dicono che il consumo pro capite annuo è di 23 Kg. I gusti gelato preferiti sono la vaniglia e il cioccolato.
Il mese nazionale del gelato è stato proclamato dall’allora Presidente, Ronald Reagan, invitando il popolo degli gli Stati Uniti a osservare questi eventi con cerimonie e attività appropriate”. Nel documento datato 9 luglio 1984, si legge inoltre che “Il gelato è un alimento nutriente e sano, apprezzato da oltre il novanta percento delle persone negli Stati Uniti. Gode di una reputazione come il dessert perfetto e snack”. Viene anche sottolineato come “ quasi il dieci percento di tutto il latte prodotto dai produttori di latte negli Stati Uniti viene utilizzato per la produzione di gelato, contribuendo così in modo sostanziale al benessere economico dell’industria lattiero-casearia della nazione”. Secondo un’indagine dell’ IFDA – International Dairy Foods Associaton, l’Associazione  che rappresenta le industrie manifatturiere e di marketing lattiero-casearie della nazione,  la maggior parte delle aziende che producono gelati è a conduzione familiare, opera da più di 50 anni, e contribuiscono complessivamente all’economia statunitense con oltre 39 miliardi di dollari.
UN PO’ DI STORIA
Negli USA la prima menzione conosciuta di gelato sembra si trovi in un giornale del 1744: un gruppo di commissari della Virginia si fermò a cono gelatocasa del governatore nel Maryland, dove furono serviti gelati a base di latte e fragole. Si racconta, inoltre,  che George Washington (primo presidente degli USA) abbia mangiato il gelato nel 1782 ad una festa a Philadelphia, ne fu talmente entusiasta che comperò addirittura una “macchina per il ghiaccio gelato”. Tra i principali eventi che hanno fatto la storia del gelato e che hanno visto protagonista il territorio statunitense va ricordato il brevetto della prima gelatiera a manovella, creazione di una donna, Nancy Johnson, nel 1843 così come nel 1851 un lattaio di Baltimora,  Jacob Fussel, decide di trasformare in crema ghiacciata (ice-cream) le eccedenze di latte giornaliere, gettando la prima pietra per l’industrializzazione di questo prodotto. Sembra che la prima gelateria aperta a New York sia stata quella del genovese Giovanni Bosio nel 1770, altri fanno il nome di Filippo Lenzi e la data sarebbe il 1777. Non vanno inoltre dimenticate le vicende che hanno caratterizzato l’invenzione del cono gelato che hanno visto protagonisti gli italiani Italo Marchioni (originario del Cadore) nonché il cugino Frank Marchioni e Antonio Valvona nonché il pasticcere siriano Ernest Hamwi.