GELATO ARTIGIANALE O INDUSTRIALE?

In Italia viene preferito il gelato artigianale o quello confezionato (industriale)? Anche a questa domanda, come a tante altre che riguardano il settore, sembra non sia proprio semplice dare una risposta precisa.

Se leggiamo il titolo di presentazione – “Gelato artigianale, il più amato dagli italiani: i nuovi dati FIPE” – della recentissima indagine FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) non ci sarebbero dubbi, vince il gelato GELATO ARTIGIANALEartigianale. Nella ricerca viene, infatti, evidenziato come Il 94,2% degli italiani consumi abitualmente il gelato artigianale. Entrando però nei dettagli viene anche detto che l‘81,9% dichiara di consumare indistintamente entrambe le tipologie di gelato mentre chi ha dichiarato di consumare in prevalenza il prodotto artigianale è (solo) il 18,1%. Il dubbio quindi rimane.

Se andiamo invece a vedere la ricerca svolta da Doxa, nota società di ricerche di mercato, per conto di IGI – Istituto del Gelato (industriale) Italiano, diffusa nel luglio 2018, si apprende chegrande preferenza va al gelato confezionato, preferito dal campione perché, tra le altre cose, ritenuto particolarmente controllato e sicuro dal punto di vista igienico (35%), trasparente grazie ad un’etichetta chiara (29%), prodotto con ingredienti sani e di qualità (11%) e porzionato in maniera da conoscere esattamente i valori nutrizionali assunti (5%)”.

Tornando indietro di qualche anno, precisamente nel 2011, nell’indagine svolta da  EURISKO, sempre per conto di IGI (Istituto del Gelato Italiano), si leggeva che “Il gelato è ormai cosi radicato nelle nostre abitudini alimentari che è finito anche l’acceso “derby” tra i sostenitori del gelato confezionato e quelli del gelato artigianale: oggi il 98% dei consumatori italiani acquista entrambe le tipologie, preferendo a volte l’uno, a volte l’altro, in base alle proprie esigenze, alla situazione contingente e all’umore”.

Seguici su:
error