PESARO: CONCLUSO IL FESTIVAL DEL GELATO. I VINCITORI

Giornata conclusiva sotto la pioggia per il Festival del Gelato Artigianale di Pesaro che dall’apertura, avvenuta venerdì 10 maggio, ha proposto una serie di interessanti eventi che hanno coinvolto il pubblico convenuto nella pesarocentrale Piazza del Popolo.  Mentre i 15 concorrenti, seguiti dai loro tutor, sono stati impegnati nella preparazione e presentazione dei gusti gelato in concorso, un particolare successo lo hanno incontrato le diverse proposte presentate nello “Stand Demo” dove, grazie all’intervento di autorevoli esponenti del mondo del gelato come Paolo Bettelli, Ruben Pili, Marco Venturino, Fabrizio Pentucci, Claudia Urbinati, Arnaldo Conforto,  sono state approfondite tante tematiche del gelato, dalla storia alle materie prime, alle modalità di preparazione, passando per una particolare analisi sensoriale. Grande coinvolgimento ha poi suscitato la preparazione del gelato con l’utilizzo di una macchina d’epoca messa a disposizione da Marco Venturino, gelatiere di Varazze, refrigerata, come nel 1800, con gelatouna miscela di ghiaccio e sale. Nella preparazione del gelato oltre a Venturino si sono cimentati anche altri gelatieri, come Juri Ceccon, con la supervisione del presidente onorario della MIG di Longarone, Fausto Bortolot, che ha intrattenuto i presenti con le vicende che hanno caratterizzato la storia dei gelatieri partiti dalle vallate bellunesi a metà del 1800.

Ma la giornata conclusiva era da tutti attesa la proclamazione dei vincitori del concorso di gelateria la cui adesione era riservata a 15 giovani che avevano frequentato un corso di gelateria. Ogni concorrente era affiancato da un tutor, un pesaro gelatogelatiere già in attività, che lo ha seguito nella preparazione del gusto gelato scelto che, in linea con i principi che caratterizzano il Festival, doveva essere preparato utilizzando materie prime naturali preferibilmente a marchio Dop, Doc, Igp, Sgt. Non erano ammessi nel processo di produzione del gelato grassi vegetali idrogenati, liofilizzati, coloranti artificiali e prodotti OGM e qualsiasi semilavorato ad eccezione di paste pure (nocciola, pistacchio, etc). La Giuria tecnica era composta dalla giornalista Emanuela Balestrino, dal gelatiere di Pesaro, Fabrizio Pentucci e dal pasticcere, Roberto Cantolacqua, esponente dell’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani.

gelatoVincitore del Concorso 2019 del Festival di Pesaro (voti della giuria tecnica e del pubblico) è risultato GIORDANO PERACCHIA di Roseto degli Abruzzi (Teramo) con i gusti “Amarena con croccante di amaretti e ricotta limone e zafferano”. Tutor, Laura Poloni ( Artico Scuola – Milano).
Al 2. Posto CAROLA VENTURINO di Varazze, con i gusti “Cioccolato fondente Uganda 78 e arancio sambucco e lavanda”. Tutor Marco Venturino (gelateria I Giardini di Marzo – Varazze)
MATTIA BOTTARELLI di Desenzano del Garda, con i gusti “Cioccolato e crema de medici all’olio d’oliva cedro e basilico”. Tutor Angelo Juri Ceccon (della Gelateria HM – Peschiera del Garda).

Collegato al concorso principale, il programma prevedeva anche il “Concorso Pasticceria Internazionale/Tutto Gelato”, una sfida sulle torte gelato a cui hanno partecipato sempre i giovani concorrenti e la cui votazione andava ad incrementare quella della giuria. Il primo posto è andato a DONATELLA GIULIANI di Milano. Tutor Laura Poloni (Artico Scuola – Milano).

Ancora nella giornata di venerdì si era svolta una competizione riservata ai tutor. Il tema era una libera interpretazione di preparazione del gelato con la Mandorla di Toritto, presidio Slow Food. Nel concorso si è imposta LAURA POLONI che ha così anticipato il grande successo conseguito a Pesaro da Artico Scuola di Milano.

 

 

(Le foto sono tratte dal profilo facebook della giornalista Emanuela Balestrino)

Seguici su:
error