BILANCIO DI TRE SETTIMANE DI RIAPERTURA

La FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) continua a seguire da vicino la difficile situazione in cui versano tante attività di ristorazione, bar, gelaterie, ecc. a seguito dell’emergenza sanitaria – diventata anche economica e sociale – Covid-19. Dopo la riapertura delle attività avvenuta il 18 maggio la Federazione ha chiesto ad un campione di 406 imprese di fare un bilancio di queste prime tre settimane.
ristorantiRiportiamo di seguito il testo integrale del comunicato pubblicato sul sito www.fipe.it.
Il 94,9% dei bar e l’89,4% dei ristoranti ha riavviato la propria attività, il 3,1% e il 7,3% rispettivamente è in procinto di farlo, la rimanenza ha scelto di non riaprire.
La situazione resta critica ma il sentiment degli imprenditori sulla valutazione dell’andamento dell’attività migliora di settimana in settimana, nella 1 settimana di riapertura il 9,9% ha dato una valutazione positiva, nella terza settimana la percentuale è salita al 17,2%. Il 46,1% è soddisfatto di aver riaperto, tuttavia il 66,5% ritiene che non riuscirà a tornare ai livelli di attività precedenti il lockdown. Il calo medio del fatturato registrato in questo periodo è stato del 53,5%, in particolare del 54,8% per i ristoranti e del 49,9% per i bar. Critica la situazione anche dal punto di vista dell’occupazione, la flessione media rispetto al periodo pre- covid è del 27%.

Il 65,1% delle aziende ha fatto ricorso al DL liquidità, il 51,5% per un importo fino a 25.000 euro, il 13,4% per un importo oltre i 25.000 euro e la maggioranza di coloro che ne ha fatto richiesta (56,8%) lo ha già ottenuto. Uno su tre invece non ne ha fatto richiesta